Le ultime

a baker

Josephine Baker senza veli. La sua nudità gioiosa divenne politica. Il video

Fu un fenomeno a livello mondiale. Diede corpo, con danza e canto e con la sua semplice e spudorata nudità, al sogno esotico dell'Occidente. Poi si impegnò politicamente, prima con l'appoggio dell'azione delle Forze alleate, poi con iniziative a favore della parità razziale Nacque negli Stati Uniti, ma fu lanciata a Parigi. Freda Joséphine Baker (McDonald) (St. Louis 1906 – Parigi, 1975). Di origine meticcia afroamericana e amerinda degli Appalachi, è sovente considerata come la prima star di colore e tra le più acclamate vedette di Parigi. Colpì per la statuarietà del suo corpo e per una nudità vissuta con naturalezza, sul palco dei principali teatri parigini ed europei

Leggi Articolo »
a pettinature

Cotonate e imponenti. La galleria delle pettinature anni Sessanta. Il video

Tendenzialmente gli anni Sessanta - prima dei capelli lunghi e lisci, molto nature, degli ultimi anni del decennio - furono caratterizzati da una notevole importanza conferita alla capigliatura femminile, che doveva apparire gonfia e imponente. Nelle immagini vedremo i risultati ottenuti con bigodini, pettine e spazzole. In diversi casi le acconciature erano integrate da parrucche e, anche quando i capelli erano naturali, si tendeva a montare un effetto "dama del Settecento" o, diremmo oggi, acconciatura alla signora Simpson, molto verticale. Contemporaneamente uscì una linea più vicina ai nostri stili, che riprendeva il taglio alla maschietta dei primi decenni del secolo, ma anzichè schiacciarlo con la brillantina, lo rendeva soffice e imponente con la cotonatura, formando un caschetto. Anni Sessanta, testa imponente (escluse le ragazzine figlie dei fiori)

Leggi Articolo »
a animalli

Arte cinetica. Gli animali di Jansen corrono sulla spiaggia. Senza motori. Video

Sorprendenti, incredibili non solo per le forme meravigliose - che ricordano le strutture di Leonardo da Vinci - ma perchè sono in grado di muoversi magicamente, senza motori, ma alimentate dalla forza del vento, che viene persino accumulato in bottiglie di plastica - con il sistema dell'aria compressa - per dare possibilità a questi animali super-vertebrati di muoversi anche quando cala l'aria. Sono le opere di Theo Jansen (1948), un artista olandese attivo soprattutto nel campo della scultura cinetica, con creazioni che si pongono al confine tra arte e ingegneria

Leggi Articolo »
a blu copertina

Snowdonia, la danza lieve della sirena nelle acque ghiacciate del lago. Video

Un filmato poetico sulle gioie del nuoto senza costume nei laghi di Snowdonia. Un'opera di Natasha Brookes. Snowdonia si trova nel Regno Unito. E' una regione del nord del Galles, che dal 1951 gode della protezione dettata dalle norme che regolano i parchi nazionali. Il nome deriva da quello del monte Snowdon (1.085 metri di altitudine), la maggiore cima del Galles. Natasha Brookes mette in contrasto la morsa della natura aggredita dal freddo con il giovane corpo della nuotatrice che vince anche la temperatura più rigida grazie al proprio ardore

Leggi Articolo »
a casa 1

Case d’artisti. Il “nido” verticale di Desanka Fasiska, ceramista e interior designer

Tanto legno, la sacralità della forma, il contrappunto perfetto di ogni oggetto, tra vuoto e pieno. Ecco la casa dell'artista della ceramica di Los Angeles e interior designer, Desanka Fasiska (1963). Le pareti inclinate rendevano difficile la collocazione dell'arredamento e non offrono un elevatissimo isolamento termico. Ma l'artista si è divertita a risolvere ogni problema, creando una casa aperta, per vivere fino in fondo il semplice e splendido disegno architettonico di questo edificio simile a una freccia rivolta verso il cielo

Leggi Articolo »
a telefoni

Telefonini e oggetti che potremmo avere in casa e che oggi valgono una fortuna. Video

La rapidità con la quale la tecnologia supera se stessa e i propri prodotti per velocizzare i consumi comporta un'accelerazione dei processi di aumento del valore degli oggetti caduti in disuso da qualche anno. Non molti infatti hanno conservato il vecchio telefonino o tastiere gioco dei figli, nel frattempo diventati adulti. Ma un'occhiata in casa può permettere di fare qualche interessante scoperta, da trasformare in un'interessante risorsa economica. L'importante è sapere ciò che il mercato del collezionismo sta premiando. Ecco due filmati che ci aiutano notevolmente in tal senso

Leggi Articolo »
a eros copertina

Lei suona l’arpa e lui la tromba. Eros e musica. Disegni del ‘700 e ‘800

Già nel Cinquecento il concerto musicale si prestava ad essere giocato sull'equivoco dell'incontro erotico. Più che la musica, ad impressionare gli amanti degli equivoci, era la gestualità sensuale e carnale con la quale i musicisti suonavano il proprio strumento o cantavano; un rapimento amoroso, ma fatto di movimenti, di arpeggi, di strusciamenti incessanti. E, al tempo stesso il convegno, il dirigersi verso lo stesso luogo, fondendo i fraseggi. Nei secoli, in particolare, colpì il rapporto delle giovani musiciste con l'arpa o con gli strumenti a piede come il contrabbasso

Leggi Articolo »
a van

La gioia di vivere da sole, con un cagnolino. Le immagini poetiche di Van As che racconta se stessa

La solitudine, meditativa, operosa, contemperata dall'amicizia di un piccolo cane sensibile, può essere fonte di grande gioia. Così la racconta, con splendide illustrazioni ricche di poesia, la disegnatrice americana Yaoyao Ma Van As. "Ho voluto ricavarmi uno spazio tra i lavori su commissione per raccontare me stessa e la mia vita" dice presentando le 30 tavole dedicate alla felicità d'essere soli. Una visione controcorrente, in una realtà che ci chiede di essere quasi sempre in coppia, anche se le coppie stesse sono spesso artificiose e basate su legami labili

Leggi Articolo »